Information technology

Information Technology
 
L’espressione tecnologia dell’informazione, in acronimo TI (in inglese information technology, in acronimo IT), indica l’utilizzo di elaboratori e attrezzature di telecomunicazione per memorizzare, recuperare, trasmettere e manipolare dati, spesso nel contesto di un’attività commerciale o di un’altra attività economica.
 
Il termine si usa comunemente come sinonimo di computer e reti di computer, ma ricomprende anche altre tecnologie di distribuzione dell’informazione come la televisione e i telefoni.Parecchie industrie sono legate alla tecnologia dell’informazione,inclusi hardware, software, elettronica, semiconduttori, internet, attrezzature per telecomunicazione, commercio elettronico e servizi informatici.
 
Il termine tecnologia dell’informazione nel suo senso moderno apparve per la prima volta in un articolo del 1958 pubblicato nella Harvard Business Review; gli autori Harold J. Leavitt e Thomas L. Whisler commentavano che “la nuova tecnologia non ha ancora un unico nome consolidato. La chiameremo tecnologia dell’informazione (TI).” La loro definizione consiste di cinque categorie: tecniche di elaborazione, l’applicazione di metodi statistici e matematici al processo decisionale e la simulazione di pensieri di ordine superiore attraverso programmi informatici.
 
In base alle tecnologie di memorizzazione ed elaborazione impiegate, è possibile distinguere quattro diverse fasi dello sviluppo della TI:
1. pre-meccanica (3000 a.C. – 1450 d.C.)
2. meccanica (1450–1840)
3. elettromeccanica (1840–1940)
4. elettronica (1940–oggi).

back to top